“Storie dell’arte con i grandi musei”: un percorso pluriennale alla scoperta della Storia dell’arte

L’ASSESSORATO ALLA CULTURA ITALIANA DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO E IL MUSEO EGIZIO PORTANO L’ARTE EGIZIA IN ALTO ADIGE

“L’Ufficio Cultura dell’Assessorato alla Cultura italiana della Provincia autonoma di Bolzano presenta “Storie dell’arte con i grandi musei”, percorso pluriennale che, partendo dalle civiltà del passato per arrivare fino all’epoca moderna, porterà gli altoatesini alla scoperta della Storia dell’arte.

Il progetto, come suggerito dal nome stesso, vanterà diverse collaborazioni con importanti istituzioni museali nazionali.
Si parte con la mostra “Antichi Egizi: maestri dell’arte”, in collaborazione con il Museo Egizio di Torino.
Il primo appuntamento nella cornice di “Storie dell’arte con i grandi musei” sarà la mostra “Antichi Egizi: maestri dell’arte” che avrà luogo dal 21 settembre al 10 dicembre 2023 al Centro Trevi di Bolzano. Curata dal Museo Egizio di Torino, il più antico museo del mondo dedicato alle antichità egizie, la mostra metterà a disposizione 19 reperti originali, alcuni dei quali verranno esposti per la prima volta.

L’esposizione “Antichi Egizi: maestri dell’arte” sarà dedicata alle arti dell’antico Egitto, ossia all’architettura, alla statuaria, ai bassorilievi e anche a tecniche come la coroplastica (in archeologia, la tecnica di lavorazione della terracotta), l’ebanisteria (l’arte della lavorazione del legno) e la lavorazione della ceramica. Saranno proprio i reperti i protagonisti principali della mostra: ognuno di essi, infatti, offrirà al visitatore un aggancio a una tecnica artistica e a un periodo storico, dall’Epoca Predinastica (3900−3300 a.C.) all’Età Greco-romana (332 a.C.−395 d.C.). Le opere d’arte esposte rappresenteranno delle vere e proprie testimonianze materiali di concetti, idee e tecniche.

Ramses II dà il benvenuto ai visitatori del Centro Trevi di Bolzano

Da giugno, la collocazione nel Foyer del Centro Trevi di Bolzano della copia in vetroresina della statua di Ramses II, terzo faraone della XIX dinastia che regnò dal 1279 a.C. al 1213 a.C, precederà la mostra di reperti originali “Antichi Egizi: maestri dell’arte”. La statua originale è uno dei simboli del Museo Egizio: già nel 1824 Jean-François Champollion, padre dell’egittologia moderna e decifratore dei geroglifici, la riconobbe come un capolavoro dell’arte egizia, tanto da paragonarla al modello assoluto e astorico di bellezza ideale, ossia all’Apollo del Belvedere.”

Nell’ambito di tale progetto e in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura Italiana e al Centro Trevi Lab, il CLS per approfondire alcuni aspetti tematici legati alla mostra organizza le seguenti attività:

4 laboratori: di acquerello, di ceramica, di make up, di gioiello per scoprire le antiche tecniche e realizzare alcuni oggetti tipici dell’antica arte egizia.

4 incontri di approfondimento sull’arte egizia, attraverso le sue peculiarità e la comparazione con quanto ha lasciato nell’arte moderna e contemporanea.